Close
controllo dell'udito

In che modo affrontare il controllo dell’udito?

Affrontare un controllo dell’udito, anche se gratuito e assolutamente indolore, non è facile. La preoccupazione c’è e non è poca. Le persone hanno spesso una certa ritrosia nel recarsi presso un centro acustico perché in alcuni casi il solo fatto di effettuare una visita viene percepito come una sorta di sconfitta.

Ammettere di avere un problema non è qualcosa che tutti vogliono fare ma, una volta provato, cominciato un percorso di riabilitazione uditiva, non vogliono più tornare indietro. Tutti i nostri pazienti che hanno provato gli apparecchi acustici sono in genere davvero entusiasti.

Ma procediamo con ordine. Come si svolge effettivamente il controllo dell’udito?

Come si svolge il controllo dell’udito

Accoglienza

Accogliere il paziente è per noi la cosa principale: conoscerlo meglio e sentirne le eventuali remore ci permette di capire quali sono le sue effettive esigenze. Si passa quindi da una tristezza iniziale e da un certo scoraggiamento del paziente all’accettazione della sua problematica e, pian piano, alla fiducia nel trattamento.

Anamnesi

Dopo l’accoglienza inziale, i nostri audioprotesisti faranno al paziente delle domande sulle sue condizioni di salute, sulla presenza di eventuali altre patologie e sulle sue abitudini. Infatti, conoscere lo stile di vita del paziente è fondamentale per trovare l’apparecchio acustico più adatto.

Controllo dell’udito

Si passa poi al controllo dell’udito vero e proprio che, come abbiamo detto, è gratuito.

Tale controllo consiste in un’audiometria tonale e vocale. Nel primo test il paziente ascolta dei suoni puri, mentre nel secondo delle sillabe o delle parole. Tutto ciò si svolge in una camera insonorizzata per mezzo di particolari cuffie.

Il risultato dell’audiometria di chiama audiogramma. Ci permetterà di capire l’effettiva entità della perdita acustica.

Scelta degli apparecchi acustici

A seconda della condizione del paziente esistono varie scelte per quel che riguarda l’apparecchio acustico. Possiamo offrire tantissimi modelli, diversi per fascia di prezzo, tecnologia e funzionalità. Quello che bisogna sempre tener presente è lo stile di vita del paziente.

Prova degli apparecchi acustici

Questo è un momento di svolta, una svolta positiva che migliorerà la vita dei nostri pazienti in tantissimi aspetti.

Una volta definito insieme l’apparecchio acustico più valido alle vostre necessità si passa infatti alla prova senza impegno di circa 30 giorni. Durante questo periodo, attraverso test specifici, verificheremo la performance uditiva ed i risultati nella vita quotidiana.

Dopo l’applicazione degli apparecchi i nostri audioprotesisti resteranno sempre a vostra disposizione per tutte le regolazioni necessarie e per un assistenza continua. Dopodiché si prevedono dei controlli programmati, al fine di monitorare i progressi che avete ottenuto.

Ora che sai cosa aspettarti da una visita presso un nostro centro non ti resta che prenotare controllo dell’udito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *